Strategia dell’intervallo

strategy

In questo articolo vi parleremo della strategia dell’intervallo che può essere applicata quando un trader opera con le opzioni binarie in modalità In/Out, questa strategia è conosciuta anche con il nome di Frontiera.

Attraverso l’utilizzo di questa strategia si potranno avere ben quattro risultati finali in base al broker con cui avete deciso di operare e sono i seguenti:

  • Scade dentro l’intervallo
  • Scade oltre l’intervallo
  • Rimane all’interno dell’intervallo del prezzo
  • Fuoriesce dagli intervalli di prezzo

Scade dentro l’intervallo
L’opzione del trader risulterà essere ITM (In The Money) quando alla scadenza della stessa l’andamento del prezzo risulterà essere all’interno della fascia di prezzi selezionati.

Scade oltre l’intervallo
L’opzione del trader risulterà essere ITM (In The Money) quando alla scadenza della stessa l’andamento del prezzo supererà la fascia di prezzi selezionati in un verso o nell’altro.

Rimane all’interno dell’intervallo del prezzo
In questo caso l’opzione del trader risulterà essere ITM (In The Money) quando l’andamento del prezzo rimane all’interno della fascia di prezzi selezionati per tutta la durata dell’opzione.

Fuoriesce dagli intervalli di prezzo
In quest’ultimo possibile risultato il trader avrà bisogno dell’azione sul prezzo della valuta per avere la possibilità di riuscire a sfondare le fasce di intervallo selezionate almeno una volta per poter andare ITM.

L’utilizzo di questa particolare strategia offre a tutti i trader moltissime possibilità per riuscire a capire quale sia la transazione migliore da utilizzare.

Per prima cosa si andrà a scegliere l’intervallo sul quale andare ad operare ed è sempre meglio farlo durante la fase di consolidamento o quando si verifica uno spostamento laterale senza dirigersi ne da un verso ne dall’altro.

Questo perchè nel caso in cui il mercato mostri una tendenza dei prezzi in salita o in discesa la previsione risulterà essere molto difficile e le probabilità di azzeccare la previsione sono quasi pari a zero.

Per riuscire ad individuare un mercato che sia limitato all’interno di un determinato intervallo consigliamo di utilizzare un’indicatore che ci permetta di vedere da che parte si stiano dirigendo gli scambi.

L’indicatore migliore secondo noi è costituito dalle fasce di Bollinger dato che hanno già al loro interno una fascia superiore, una inferiore ed una intermedia.

Quella superiore e quella inferiore stanno ad indicare i confini estremi del movimento di prezzo in un mercato di consolidamento ed è proprio quello che fa al caso nostro.

Andando a leggere il diagramma di Bollinger dovrete mettere bene a fuoco i due livelli principali, minimo e massimo prendendoli come riferimento e utilizzandoli come prezzi di rottura dei vostri intervalli.

Subito dopo passerete a decidere quale fra i quattro tipi di contratto vorrete utilizzare ed impostarne la scadenza, la maggior parte dei broker parte da un minimo di sette giorni come durata quindi assicuratevi che il periodo di consolidamento superi tale scadenza.

Questa strategia può essere utilizzata anche con le opzioni di tipo Touch/No touch, in questo caso dovrete individuare con estrema precisione quale sarà la barriera di prezzo a salire ed a scendere che risulti essere oltre l’intervallo di prezzo.

Solo in questo caso sarete certi che l’andamento del prezzo della vostra attività non si avvicini in nessun caso alle vostre barriere di prezzo.