Strategie Opzioni Binarie

Crediamo sia estremamente più dispendioso convincere qualcuno ad investire con le opzioni binarie sulla base di una semplice recensione, che seppur scritta in maniera precisa e dettagliata (almeno crediamo), sia capace di elencarne caratteristiche e vantaggi ed infondere, in chi ci legge, un qualsiasi tipo di interesse. Riteniamo, infatti, che scrivere di opzioni binarie allo scopo di rendere l’idea di quanto sia semplice e vantaggioso investire in questo strumento finanziario, sia molto più difficile che non, invece, arrivare dritti al punto e dire, senza giri di parole, “provate per credere”. Proveremo, ad ogni modo, a fare il punto della situazione, a spiegare “che cosa sia una opzione binaria”, quando e “perchè è meglio investire con esse”, “come nasce”, e sopratutto vi parleremo di un Broker di successo, Bdswiss, e di alcuni buoni motivi per cui dovremmo scegliere questa piattaforma, a nostro parere tra le migliori del suo genere. Siamo convinti di riuscire a scrivere una buona recensione, oggettiva e semplice da comprendere, ma siamo altresì convinti che niente, se non il toccare con mano quanto stiamo dicendo, rende meglio l’idea di cosa voglia dire, oggi, investire con le opzioni binarie, e perchè migliaia di traders hanno abbandonato le forme di investimento tradizionali per dedicarsi, invece, alla negoziazione online di questo nuovo prodotto finanziario. Negoziare attraverso l’utilizzo delle migliori strategie è fondamentale, le strategie presenti nel nostro sito web sono state testate e realizzate da broker ed analisti finanziari professionisti.

BREVISSIMO CENNO STORICO SULLE OPZIONI

Le opzioni binarie non vanno confuse con il contratto di opzione già in uso da molti anni. Le opzioni binarie, così come le conosciamo, cioè con uno scambio tra Broker ed operatore in cui acquistiamo una previsione di prezzo, nascono per merito di un Professore di Economia, Sanford J. Grossman della Università di Philadelfia (Pensilvania, US), il quale, nello studiare il movimento dei prezzi e le dinamiche che lo determinano, ha fornito un modello matematico che ha gettato le basi di una nuova forma di investimento, le opzioni binarie. Il modello sviluppato da Sandorf si poneva come obiettivo principale quello di prevedere le oscillazioni del mercato e dei prezzi, ed il suo obiettivo era, appunto, quello di sviluppare un sistema matematico in grado di prevederne l’andamento con un certo margine di anticipo. Da tale modello, poi, nascono le opzioni binarie, effetto collaterale del modello elaborato da Sandorf, e delle quali vogliamo parlare in questo articolo.

COSA SONO

Le opzioni binarie sono un investimento finanziario il cui scopo è quello di prevedere la direzione di prezzo (rialzo o ribasso) di un qualsiasi bene (Azioni, Valute, Materie Prime, etc), considerati in uno spazio-tempo determinato (secondi, minuti, ore, e così via), e il cui premio consiste in una somma in denaro, fissa e predeterminata, in proporzione al capitale investito. Quando scambiamo una opzione binaria, questo è importante, acquistiamo soltanto la previsione di prezzo del “sottostante” dalla cui aspettativa di direzione nasce l’opzione stessa.

Non acquistiamo il “sottostante”(Azioni di Google, piuttosto che Valuta o una certa quantità di Materie prime), acquistiamo, invece, solo la previsione del prezzo che il “sottostante” farà registrare nei minuti a venire, se più alto o più basso del prezzo di acquisto.
Con il termine “sottostante”, quindi, si vuole indicare un insieme di beni (detti Asset), cioè prodotti finanziari, suddivisi in 4 categorie generali: Azioni, Valuta (Forex), Materie prime e Indici di Borsa.
Questa descritta è la formula verbale di che cos’è una opzione binaria, e di come ottenere un profitto.
vediamo adesso come avviene in pratica uno scambio in tal senso.

COME SCAMBIARE UNA OPZIONE BINARIA

Quando avremo effettuato il primo deposito ed entriamo nel “layout” di contrattazione della piattaforma, saremo chiamati ad effettuare una serie di scelte, secondo uno schema così composto:
1. Scelta dell’Asset
2. Selezione dell’importo da investire
3. Previsione allo scadere(se Up o Down).
4. Scadenza dell’opzione

Stabilito quanto detto, attendiamo lo scadere e l’esito dell’investimento.
Proviamo ora a simulare, con un esempio pratico, l’operazione appena descritta.

ACQUISTO DI OPZIONE SU “CROSS” EUR/USD

I sottostanti che si riferiscono ad una opzione binaria su coppia di valuta si è soliti indicare con il termine “cross”.
Cross indica, quindi, la competizione tra due “divise estere”, in cui dobbiamo stabilire chi delle due avrà la meglio sull’altra.
Visto e considerato i segnali di trading che ci arrivano dai grafici finanziari (ogni piattaforma ne fornisce uno), stabiliamo che sia giunto il momento di essere operativi ed apriamo una posizione di tipo “Call”, sull’aspettativa che l’Euro, in una scadenza temporale di 5 minuti, avrà raggiunto un livello di prezzo più alto rispetto al costo di acquisto.
Lo scontrino elettronico riporta due voci, Call o Put; sceglieremo il primo se pensiamo che l’Euro avrà la meglio sul Dollaro, sceglieremo, invece, Put se crediamo il contrario.

Tutto quello che ci serve per completare la transazione di acquisto corrispondente, è indicare l’importo da investire e “cliccare” sul tasto verde “Call”.
Il mercato, nei 5 minuti che ci separano dalla scadenza, effettuerà delle correzioni, al rialzo e al ribasso (oscillazioni), e se i segnalatori di trading avranno fatto bene il loro lavoro, chiuderemo “In the money” la negoziazione.
Possiamo seguire in tempo reale ogni minima variazione di prezzo del “cross” di valute scelto, attraverso il grafico finanziario (nel caso di Bdswiss il grafico si avvale dei più avanzati indicatori di trading).

CARATTERISTICHE UNICHE

Le opzioni binarie non richiedono particolari conoscenze tecniche per essere scambiate, sono alquanto semplici da gestire e comprendere, offrono rendimenti superiori al 70% della somma investita, consentono di tenere sotto controllo il rischio e sono senz’altro molto più sicure di altre tipologie di prodotti.
Queste che seguono, sono alcuni dei pregi che distinguono le opzioni binarie da altre forme di investimento, le quali, lo ricordiamo, sono la forma di trading online più diffusa in questo momento.

Rendimento fisso

La prima caratteristica che contraddistingue un investimento in opzioni binarie, è il fatto che il profitto che ne deriva è un rendimento di tipo fisso e predeterminato già in partenza.
Nel senso che quando acquistiamo una opzione binaria, in qualsiasi forma e tipologia, ne conosciamo già il potenziale profitto.
Paragonate ad altri modelli speculativi questa è una caratteristica introvabile e che rende appetibile e vantaggioso investire in opzioni binarie.
L’indiscusso vantaggio di conoscere anticipatamente quando e quanto possiamo guadagnare, introduce un secondo aspetto altrettanto decisivo: quello relativo ai rischi connessi.

Perdite controllate

Conoscere in anticipo l’eventuale guadagno che una semplice previsione, “Up” se maggiore o “Down”, può regalarci, introduce un secondo aspetto altrettanto decisivo nella “escalation” di consensi che le opzioni binarie stanno riscuotendo.
Parliamo del controllo sulle perdite.
In base, quindi, a quanto riteniamo opportuno investire, conosciamo sia la potenziale vincita, che la potenziale perdita.
Anche questa caratteristica non trova riscontro in altre forme di investimento, e ci fa ritenere che le opzioni binarie siano molto più sicure di altri prodotto speculativi.

Dobbiamo poi considerare che molte piattaforme di trading rimborsano una parte dell’investimento non andato a buon fine, nella misura del 10/15% del capitale investito.

Se per esempio investiamo 100 e l’investimento dovesse chiudersi “out of the money”, cioè in perdita, allora il Broker ci restituirà, accreditandolo direttamente sul conto, una parte di quei 100 Euro(10/15%).

Semplicità di utilizzo

La terza ed ultima caratteristica che ci fa ritenere un investimento in opzioni binarie altamente vantaggioso, consiste nella grande semplicità di utilizzo che le contraddistingue.

In rete si sono spese tante parole per descrivere che chiunque può guadagnare con le opzioni binarie, tuti possono aprire un conto con pochi Euro, e così via.
Per andare un poco contro corrente, senza voler contraddire questa verità, vogliamo soltanto ribadire il concetto che le opzioni binarie, per quanto elementari e banali nel loro svolgimento, sono pur sempre una forma speculativa che porta con sé la possibilità di perdere tutto, o in parte, il capitale investito.
Quindi, fermo restando la loro grande diffusione, vorremmo invitare chiunque fosse intenzionato a provare ad investire qualche spicciolo, di intraprendere un percorso fatto di conoscenza, studio, preparazione.
Tutti possono investire con le opzioni binarie, ma non tutti riescono a guadagnarci come vorrebbero.

BROKER PER OPZIONI: VANTAGGI E SCELTA DECISA PER…

Legalità Cysec e Consob

Non vi può essere investimento in opzioni binarie senza un Broker legalizzato ed autorizzato, il quale ci fornisce tutti gli strumenti necessari ad investire.
Un Broker per opzioni binarie può considerarsi tale solo e soltanto se in grado di esibire regolare licenza.
Le licenze per operare sul mercato Comunitario sono gestite e rilasciate da un organismo super partes, il Cysec di Cipro, al quale spetta pure il compito di vigilare sulle piattaforme a che vengano rispettate le regole e i protocolli internazionali.

Deposito minimo

Le opzioni binarie, a differenza per esempio di un investimento in Azioni, presenta un indubbio vantaggio.
Questo è rappresentato, tra l’altro, dal minimo di trade che per le opzioni binarie è molto più basso che non per acquistare una quantità minima di “azioni”.
Il trade minimo delle opzioni binarie varia a seconda del Broker con il quale cio registriamo.
Nel caso specifico del Broker Bdswiss, il minimo di trade è stabilito nella misura di 5 Euro.
Il nostro utile consiglio, in questo caso, è quello di concentrare le nostre attenzioni su Broker il cui “minimo di trade” non superi i 10 Euro.

Trade di base

La nostra scelta deve anche valutare un’altra circostanza molto importante: quella del minimo di trade.
Con questo termine viene indicata la somma minima che le piattaforme di trading hanno fissato per lo scambio minimo effettuabile.
Un vantaggio ed un requisito da tenere in considerazione in sede di scelta del Broker, il quale si traduce in un trading meno esposto e, quindi, meno rischioso.

Un trade minimo accettabile per chi è all’inizio di tale attività, è quello che rientra nell’ordine di 5/10 Euro al massimo.
Vi consigliamo, se siete ancora principianti, di non affidarvi a piattaforme con il minimo di trade più alto, non fosse altro per i maggiori rischi che andrete correndo.

CONCLUSIONI SULLE OPZIONI E SCELTA DEL BROKER

Potevamo stare qui ancora molto a parlare di caratteristiche e vantaggi delle opzioni binarie.
Non è nostra intenzione, però, trattare l’argomento con accanimento e ci siamo soffermati a toccare solo i punti salienti e più significativi che riguardano questo nuovo strumento finanziario.

Ribadiamo una raccomandazione precisa, quella, cioè, di affidare i nostri risparmi soltanto a quelle piattaforme che sono in possesso dei requisiti di legalità e sicurezza testimoniati dalla licenza Europea di trading.

Trade minimo più basso se siete tra coloro i quali intendono fare, per il momento, un “giro di prova”, e scegliete piattaforme tipo Bdswiss che richiedono soltanto 5 Euro a transazione.

Le opzioni binarie sappiamo che sono semplici, ma sono sempre un investimento in denaro che come tale comporta dei rischi.
Saper controllare i rischi, attraverso una scelta sulla base delle indicazioni qui riportate, rappresenta senz’altro il miglior modo per iniziare questa esperienza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.